16 Luglio 2024

4 thoughts on “Le biblioteche boicottano “Codice Ratzinger” e “Il mondo al contrario” ma favoriscono la Teoria del Gender

  1. Certi libri, nella biblioteca pubblica comunale, rispecchiano la cultura, l’intelligenza e l’equilibrio etico dei responsabili dell’amministrazione! Suggerisco al consiglio di amministrazione di verificare il livello di chi sceglie i libri; i nostri giovani devono essere accompagnati, curati, educati in modo sano, non deliberatamente pervertiti! Ma scherziamo? Esporre negli scaffali certa robaccia è pervertimento premeditato fatto sistema!

  2. Nessuno ha il coraggio di dire che tutto ciò che va contro la LEGGE NATURALE è un abominio.
    In Italia esiste ancora la Costituzione, che non mi risulta sia stata abrogata, sebbene spesso oltraggiata di questi tempi.
    Io mi appello all’art. 21 e mostro, con diritto, il mio disprezzo verso queste vomitevoli teorie contro la procreazione naturale, instillate subdolamente dai fautori del satanico piano Kalergi per far apparire normali sistemi finalizzati, invece, al dimezzamento del genere umano sul pianeta.
    Ma come sempre accade, gli stupidi piani massonici sono facili da comprendere: se due esseri dello stesso sesso si congiungono NULLA può nascere da essi, ed ecco il motivo dell’ossessessivo martellamento sui giovani e perfino sui bambini nella scuola materna per fare apparire normale e perfino bello ciò che va palesemente contro la legge naturale.

    DISGRAZIATI, credono forse di sostituirsi al Creatore?
    Le istituzioni che dovrebbero tutelare la prima cellula, la famiglia naturale, esse si sono schierate con i suoi nemici giurati per distruggere l’identità umana in favore di esseri ibridi, divenuti molto potenti e arroganti.

    DISGRAZIATI credono forse di cancellare l’indistruttibile forza creatrice universale?
    Accadrà presto qualcosa di terribile, previsto da millenni. Basterebbe rileggere la Storia e appurare come la Natura sa cancellare in un solo istante imicrobi fastidiosi che osano deturpare l’armonico divenire della vita sul pianeta.

  3. Complimenti per l’articolo che pone l’attenzione su un tema scottante nella nostra società!
    Purtroppo dobbiamo con amarezza constatare che l’offerta formativa per le nuove generazioni è alquanto deludente e viziata da ideologie perverse…purtroppo anche le biblioteche (come tanti altri istituti culturali) si prestano a quest’opera di distruzione della morale.
    Non ci dobbiamo rassegnare assolutamente e continueremo a lottare!
    ulturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *