16 Luglio 2024

4 thoughts on “Bergoglio non è il Papa, Andrea Cionci parla del “Caso Viganò”

  1. Un’istituzione religiosa di fondazione divina non dovrebbe ridursi in questo stato vergognoso dove si affoga negli intrighi. Denaro e potere, sesso e carriera… dove lo hanno relegato Gesù Cristo. ? Si stravolgono le sue parole, la sua volontà e si inventano regole nuove che favoriscono gli arrivisti di ogni specie. E se qualcuno grida invocando il ritorno alla primitiva Legge viene scomunicato, sospeso a divinis e dileggiato; e se non è un religioso ma un bravo e onesto giornalista viene accusato di voler lucrare inventando storie insensate. Io mi domando: tutto l’attuale clero, che non parla per paura delle ritorsioni e restrizioni, ha ancora una fede? E noi laici come potremo permettere a questi di celebrare le Messe? E sarà ancora valida la Messa celebrata da persone indegne e complici, nel silenzio, di tante turpitudini?

  2. Sembra che ora le confessioni si facciano in pubblico..oppure qualcuno ha tradito il sacramento?Io penso che il proverbio che dice : i panni sporchi si lavano in famiglia si sia ormai adattato alla nostra società e che chiediamo sempre di più pareri esterni anziché valutare le poche e magari disinteressate persone interessate perché deludono le nostre aspettative..con ciò non essendo praticante non saprei come potrebbe finire ..ma continuerò a seguire gli articoli che civico20 pubblicherà sul caso con molto interesse

  3. Perché non fare un bel contraddittorio con il dott.Cionci?Chi ha paura?Chi vuole trarne vantaggio a non attuare ciò? Chi ha timore della VERITÀ dico io, perché troppe eresie ed apostasie ha fatto Bergoglio e questo sta’ bene al NWM,ma la gente vuole svegliarsi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *