16 Luglio 2024

3 thoughts on “Uso e abuso del “tu” nel terzo millennio

  1. Sono totalmente d’accordo!
    Mi infastidisce quel cameratismo di bassa lega! Mi viene sempre da rispondere: mi spiace, ma non ricordo di essere andata a scuola assieme!
    Non si preoccupi! Non è il solo a sentirsi “fuori posto” con tanta pseudo-confidenza!

  2. D’accordo sull’aspetto etico- civile: anch’io non sopporto chi dà del tu ” a prima vista” , ed io non lo faccio mai di mia iniziativa, nemmeno con un ragazzotto/a sedicenne. Aggiungo tuttavia anche un aspetto prettamente linguistico. L’uso diffuso del tu è un altro segnale della anglicizzazione (in questo caso sintattica e non lessicale) della nostra lingua. L’inglese non conosce il Lei e pertanto usa sempre lo ” you” che i nostri ameni parlanti trasferiscono ” toto corde” in italiano ( anzi in italiese)

    1. Come sempre debbo dire che Lei, professor Pasero, analizza le questioni in modo preciso, sincero e schietto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *