16 Luglio 2024

5 thoughts on “La baruffa sull’autonomia differenziata, un balzo sulla “lingua” piemontese ed altre cose

  1. Stretti, stretti, cuore a cuore già mi i penso : “ A-J dago ‘l pontel “, lei invece con furore ma dis : “ it tanfe, mè car pivel!”
    Tango dla sòma d’ai. Piero Novelli e Roberto Balocco

  2. Ho bisogno di qualche traduzione

    Sebbene io sia piemontese..doc..
    Il mio dialetto vercellese. Non riesce a comprendere bene….spero Prof che quando ci rivedremo…mi chiarisci i significati!!! grazieeeee

  3. Nella mia esperienza di insegnante di lettere,un anno mi sono lanciata in un laboratorio di lingua piemontese con la messa in scena di un simpatico spettacolo in lingua. I ragazzi di prima media ed io ci siamo divertiti molto a parlare il piemontese ,dialetto per la stragrande maggioranza degli alunni alquanto ostico. Penso si ricorderanno con piacere questa avventura.

  4. Non so scriverlo in piemontese ma quando litigavamo mia nonna mi diceva sempre:

    Esci con il sedere ma entrerai con il viso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *