25 Aprile 2024

2 thoughts on “Dal fotovoltaico al riso del vercellese, tra esproprio dei terreni e multinazionali del cibo

  1. Sì,
    Purtroppo ai mali di ieri se ne aggiungono sempre altri. Gli uomini hanno perso l’orientamento, sono sempre più schiavi di un assurdo consumismo che finirà per distruggerli.
    Bell’articolo, grazie Carlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *